Wasteland 3: guida alla creazione di Personaggi Personalizzati

Wasteland 3: guida alla creazione di Personaggi Personalizzati
di

All’interno di Wasteland 3 gran parte del fulcro del gioco è costituito dalle relazioni tra i diversi personaggi che incontrerete durante la vostra avventura. In questa guida vi spiegheremo come costruire amicizie tra i membri della vostra squadra di ranger, e come influenzare i personaggi in modo tale da convincerli ad unirsi a voi.

All’inizio di ogni partita di Wasteland 3, dovrete scegliere i personaggi che andranno a formare il primo nucleo della vostra squadra di ranger: per farlo, potrete selezionare una delle coppie che vi vengono proposte come opzioni pre-costruite; in alternativa, potete dedicarvi alla creazione dei vostri ranger personalizzati attraverso l’editor del personaggio. Il consiglio, per la vostra partita iniziale, è quello di scegliere una delle coppie già pronte, poiché vi garantiscono un buon bilanciamento di caratteristiche e abilità, e soprattutto vi permetteranno di risparmiare il tempo che dovreste altrimenti spendere all’interno dell’editor per studiare e capire tutte le abilità che potete assegnare ai membri del vostro team. In ogni caso, dedicare del tempo a quest’ultima attività fin dalle prime partite potrebbe comunque non essere una cattiva idea, poiché vi permetterebbe di avere una panoramica generale delle abilità presenti nel gioco, cosa molto utile nel momento in cui i vostri personaggi saliranno di livello e vi ritroverete a dover scegliere le abilità da sbloccare.

Una volta entrati nell’editor dei personaggi, le prime personalizzazioni da fare sono quelle che riguardano l’aspetto, il nome e la voce da applicare al vostro ranger, seguite subito dopo dalla scelta del background, in pieno stile gioco di ruolo: ciascuno di essi porta con sé bonus unici, che spaziano dai danni bonus a certe categorie di nemici o con determinate armi, a statistiche aumentate e abilità speciali. Molti di questi background sono decisamente sopra le righe, in pieno stile Wasteland, e la sola lettura della loro descrizione e dei loro effetti vi strapperà più di qualche risata.

Dopo aver superato questa prima sezione, entrerete nel corpo dell’editor, all’interno del quale selezionare le armi iniziali che verranno utilizzate dal personaggio, assegnare i punti disponibili ai vari attributi, e infine scegliere le sue abilità iniziali e la sua Stranezza. In questa fase, il consiglio principale è di creare personaggi il più possibile bilanciati e complementari, in modo tale da avere una certa varietà di approcci durante l’avventura, sia in combattimento, attraverso la combinazione di attacchi a distanza e ravvicinati, con un occhio di riguardo alle fasi stealth, sia durante i dialoghi con gli altri personaggi che incontrerete durante il viaggio. Avere personaggi specializzati in abilità come Meccanica, Leadership o Intimidazione, infatti, vi garantirà maggior libertà di scelta e di azione per risolvere i conflitti, e vi aprirà ad una lunga serie di possibilità nascoste che vi permetteranno di esplorare al massimo le potenzialità del titolo. Tenete anche a mente che ogni arma ha un costo diverso in termini di punti azione per essere utilizzata, e dovrete quindi bilanciare bene le dotazioni iniziali dei vostri ranger per evitare di rimanere senza alcuna opzione offensiva nei momenti più concitati: combinate ad esempio un tiratore scelto equipaggiato di un fucile di precisione, l’arma inizialmente più lenta e con meno mobilità del gioco, con un esperto di combattimento a corto raggio, il quale potrà invece svariare all’interno dell’arena di combattimento, causando scompiglio tra le linee nemiche e aggirando gli avversari per sferrari dei colpi critici.

Una volta scelta l’arma iniziale, dovrete assegnare un certo numero di punti agli attributi del vostro personaggio: anche in questo è importante bilanciare le caratteristiche dei ranger che andrete a creare, tanto quanto lo è investire in attributi che funzionino con l’arma che avete selezionato. Ad esempio, spendere punti in Forza aiuterà se state creando un colosso da utilizzare in mischia, mentre se state puntando su un cecchino abile dalla distanza dovreste piuttosto optare per l’attributo di Consapevolezza. Come accennato precedentemente, non tralasciate gli attributi che hanno poco a che fare con il campo di battaglia, come il Carisma, poiché svilupparli vi tornerà molto utile in altre fasi cruciali dell’avventura.
Per quanto riguarda le abilità, invece, dovreste sceglierne tre o quattro e concentrarvi su quelle, piuttosto che svilupparne tante diverse ma a livelli più bassi. Inoltre, prestate attenzione a non sovrapporre le abilità di due personaggi diversi, a meno che non si tratti di Primo Soccorso, o che non vogliate specializzarli nell’uso della stessa tipologia di armi.

Nella parte finale dell’editor, dovrete selezionare una Stranezza per il vostro personaggio: si tratta di caratteristiche uniche e peculiari dal doppio risvolto, sia positivo che negativo. Ad esempio, scegliendo Sadomasochista infliggerete il 33% di danno in più ai vostri nemici, ma ne riceverete anche voi il 33% in più, e questo vi renderà una macchina da guerra piuttosto fragile. Qualunque cosa decidiate di scegliere, fatelo con attenzione e convinzione, poiché non sarà più possibile modificare questo tratto nel corso di tutta l’avventura.

In ogni caso, almeno per le prime volte, non preoccupatevi troppo del risultato, poiché nel corso del gioco incontrerete un gran numero di personaggi stravaganti che, dopo essere stati reclutati, con la forza o tramite dialoghi e missioni dedicate, diventeranno disponibili per l’uso, in combattimento e in ogni altra fase di gioco, andando a integrare le abilità del gruppo di ranger con le proprie caratteristiche e i propri attributi.

Vi ricordiamo che sulle nostre pagine potete trovare anche la guida al combattimento e alle strategie di flanking. Avete già dato un'occhiata alla nostra recensione di Wasteland 3?

Quanto è interessante?
3