Werewolf the Apocalypse Earthblood, l'Action GDR è un disastro: la video recensione 4K

di

Il Wold of Darkness videoludico accoglie tra le sue fila Werewolf the Apocalypse: Earthblood, ma il risultato finale dello sviluppo del titolo è ben lungi dall'essere perfetto.

Dopo l'avventura grafica di Call of Chtulhu, il team di Cyanide Games abbandona le atmosfere lovecraftiane per porre i giocatori nei panni di Cahal, un eco-terrorista parte di un branco di lupi mannari. Di fronte a una terra morente, che sta vedendo esaurirsi l'energia che la anima, le creature si fanno protettrici di Gaia, costituendo un gruppo di attivisti costituito anche di semplici esseri umani. Il bersaglio delle loro attenzioni è la Endron, multinazionale petrolifera che sta contribuendo alla corruzione e all'inquinamento del loro territorio.

Da queste premesse, prende il via un Action RPG in cui i giocatori possono modulare il proprio approccio all'azione tra meccaniche stealth e furia incontrollata, a seconda che si agisca come uomo o come lupo mannaro. Il risultato, tuttavia, è ben al di sotto delle aspettative: a constatarlo è il nostro Giuseppe Arace, nella sua recensione di Werewolf The Apocalypse: Earthblood. Per offrire ogni dettaglio in merito, la Redazione di Everyeye ha inoltre confezionato una video recensione dedicata, che potete trovare direttamente in apertura a questa news e sul Canale YouTube di Everyeye. Buona visione!

Quanto è interessante?
5