World of Warcraft: Blizzard vuole unire i server meno popolati con quelli più affollati

World of Warcraft: Blizzard vuole unire i server meno popolati con quelli più affollati
di

Quando si pensa all'MMORPG per eccellenza, non si può non pensare al leggendario World of Warcraft, l'opera magna di Blizzard che continua - dopo ben 16 anni - a divertire e intrattenere milioni di giocatori. La software house ha confermato i suoi piani per unire i suoi server meno popolosi con quelli più affollati

La decisione di "collegare i regni a bassa popolazione ad altri regni esistenti", si legge in un post sul blog ufficiale, offrirà ai giocatori maggiori opportunità di divertimento senza dover spendere altri soldi per il trasferimento di server. "World of Warcraft è migliore quando hai una community di altri giocatori intorno a te", scrive il community manager, Kaivax

Sono passati diversi anni dall'ultima volta che gli sviluppatori Blizzard hanno collegato i server. Nello specifico, saranno collegati i regni con un basso numero di giocatori ad altri regni esistenti nei prossimi due-tre mesi "fino a quando non si sarà collegato ogni reame con un numero di persone basso insieme a una popolazione di giocatori sostanzialmente più grande".

Queste modifiche avverranno durante sessioni di manutenzione programmata, così i giocatori non dovrebbero essere ulteriormente disturbati da queste "fusioni". Una volta completata la manutenzione, i giocatori, dopo essere entrati su Battle for Azeroth, scopriranno che faranno parte di una più ampia comunità di reami connessi.

FONTE: eurogamer
Quanto è interessante?
5