Esport

Worlds 2022, si chiude il Girone A: T1 in testa, niente da fare per Fnatic

Worlds 2022, si chiude il Girone A: T1 in testa, niente da fare per Fnatic
di

Dopo la pausa di qualche giorno in seguito alla terza e quarta giornata di Worlds 2022, il Campionato Mondiale di League of Legends vede la chiusura del Girone A con una serata dedicata completamente a esso: ecco i risultati della quinta giornata di Worlds 2022, purtroppo spiacevoli per i fan occidentali.

La serata è cominciata con la battaglia tra Fnatic e Cloud9, organizzazioni storiche nella lotta tra EU e NA. La partita si può definire a senso unico, ma non come il pubblico poteva aspettarsi: dopo una prima settimana fallimentare per i C9, una fase di Pick & Ban ben gestita ha consentito loro di raggiungere la vittoria, complici anche molteplici errori da parte di Razork e colleghi. Fudge con il suo Ornn ha ben gestito la corsia superiore e attirato l’attenzione degli avversari, lasciando a Blaber e Berserker il compito di prendere le kill e raggiungere il Nexus avversario.

Anche la seconda partita dei Fnatic ha visto la loro sconfitta, questa volta contro i T1. Una Yuumi impossibile da arrestare ha sempre consentito alla compagine sudcoreana di recuperare anche i teamfight apparentemente persi. Nonostante le giocate molto più convincenti rispetto al match precedente, alla fine i T1 sono riusciti ad aggiudicarsi il match in neanche un minuto in più rispetto ai C9.

L’eliminazione dell’organizzazione statunitense è giunta poco dopo con la vittoria da parte degli Edward Gaming, i quali hanno chiuso la pratica in maniera estremamente rapida sfruttando ogni occasione utile. La stessa sorte è toccata ai Fnatic contro i campioni in carica nel match successivo, dove le giocate aggressive da parte di Humanoid e soci hanno sempre visto una risposta efficace da parte dei cinesi. In quasi 30 minuti, dunque, è giunta la vittoria per questi ultimi.

La penultima sfida tra T1 e Cloud9 ha visto la squadra di Jensen riuscire a ottenere un lieve vantaggio nelle fasi iniziali della partita ma, attorno ai 15 minuti, i sudcoreani sono riusciti a guadagnare un vantaggio di oltre 10mila gold per ottenere poi la tanto desiderata vittoria in vista dello scontro finale. Se il primo scontro della serata è stato sorprendente, questo è risultato quasi leggendario: i campioni in carica degli EDG sono usciti pesantemente sconfitti in appena 28 minuti grazie a una prestazione eccezionale da parte dell’intera squadra dei T1. Il controllo da parte dei rappresentanti dell’LCK è stato da manuale e, con un vantaggio finale di 13.1k gold, alla fine i T1 si sono presi il primo posto del girone.

Con queste performance, peraltro, Faker è diventato il giocatore con più kill ai Worlds.

Quanto è interessante?
1