Xbox + Activision: Microsoft non vuole dividere le community, parla Phil Spencer

Xbox + Activision: Microsoft non vuole dividere le community, parla Phil Spencer
di

Con Activision-Blizzard che entra a far parte di Microsoft Gaming, in molti si chiedono in che modo si evolveranno gli storici franchise della compagnia e se questi diventeranno totalmente esclusive Xbox.

Con un comunicato ufficiale, Microsoft ha già chiarito di voler continuare a supportare le community che negli ultimi anni si sono appassionate ai titoli Activision-Blizzard, ed in particolar modo alle esperienze multiplayer online come World of Warcraft, Call of Duty e Overwatch che continuano ad essere rilevanti tutt'oggi.

La questione è stata ulteriormente approfondita da parte di Phil Spencer, quest'oggi nominato CEO di Microsoft Gaming. Il leader trascinatore del marchio Xbox ha così commentato riguardo alla gestione delle IP di Activision-Blizzard: "Dirò solo questo agli utenti stanno giocando ai giochi Activision Blizzard sulle piattaforme di Sony: non è nostra intenzione separare le community da queste piattaforme e contiueremo ad impegnarci in questo senso".

Anche in questo caso, Spencer evita di entrare troppo nel dettaglio, e risulta difficile prevedere quale sarà esattamente la politica adottata da Microsoft nei prossimi anni. Prendendo come esempio la serie di Call of Duty, Jeff Grubb ha immaginato che COD Warzone continuerà ad essere presente su tutte le piattaforme, comprese PS5 e PS4, mentre i prossimi capitoli premium dello shooter arriveranno in esclusiva Xbox. Naturalmente sarà bene attendere ulteriori chiarimenti da parte della compagnia di Redmond.

FONTE: gamesradar
Quanto è interessante?
11