Xbox, addio alle copie fisiche? Assolutamente no: 'Non è strategico' per Phil Spencer

Xbox, addio alle copie fisiche? Assolutamente no: 'Non è strategico' per Phil Spencer
di

Ormai da tempo la strategia di Xbox è incentrata soprattutto sul digitale, con il tradizionale mercato retail messo maggiormente in secondo piano. Il fatto che Microsoft ha effettuato tagli nel reparto giochi fisici Xbox ha fatto pensare che la compagnia fosse pronta ad abbandonare questo settore. Ma non sembra affatto così.

Il CEO di Microsoft Gaming, Phil Spencer, ha confermato che il settore retail continua ad avere il suo ruolo nelle strategie commerciali di Xbox e, dunque, non c'è intenzione di abbandonarlo. Tutto dipende in ogni caso dalla richiesta dei consumatori: se continuano a desiderare giochi in formato retail, Xbox continuerà ad offrirli nella giusta misura. "Supportiamo il mercato fisico, anche se non abbiamo bisogno di spingerlo in maniera sproporzionata rispetto la richiesta dei consumatori", spiega Spencer che aggiunge: "Distribuiamo giochi sia fisicamente che in digitale, seguendo ciò che vogliono i consumatori. Credo che il nostro scopo con Xbox sia dare al pubblico ciò che desidera maggiormente. Al momento, però, la maggior parte dei nostri consumatori acquista giochi in formato digitale".

Del resto, continua Spencer, "le console da gioco sono rimaste gli ultimi dispositivi elettronici dotati di lettori ottici, e questo può essere un grosso problema anche solo pensando a quanti produttori ancora le creano e i relativi costi associati. E quando pensiamo agli ingranaggi che andremo a mettere in una console, essendoci ora meno fornitori e meno acquirenti, il costo delle unità finisce per avere un certo peso". Nonostante ciò, per il numero uno di Microsoft Gaming disfarsi delle copie fisiche sarebbe controproducente: "La nostra strategia non si basa sul completo passaggio al digitale dei nostri giocatori, e liberarci del supporto fisico non è strategico per noi".

Spencer ne approfitta inoltre per fornire importanti chiarimenti sui recenti tagli al reparto retail di Xbox: "Si è semplicemente trattata di una riorganizzazione dei nostri team tra ZeniMax, Activision e Xbox perché ora abbiamo team specifici responsabili della produzione di giochi fisici e della loro vendita al dettaglio nei negozi. Non volevamo liberarci di questo settore".

Ricordiamo a tal proposito che Indiana Jones e l'Antico Cerchio dovrebbe uscire in formato fisico essendo disponibile per la prenotazione da GameStop Italia. Seppur in misura minore, dunque, il retail continuerà a far parte del futuro di Xbox.

Questo testo include collegamenti di affiliazione: se effettui un acquisto o un ordine attraverso questi collegamenti, il nostro sito potrebbe ricevere una commissione in linea con la nostra pagina etica. Le tariffe potrebbero variare dopo la pubblicazione dell'articolo.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
Unisciti all'orda: la chat telegramper parlare di videogiochi