Xbox Game Studios e le esclusive Bethesda e Activision: Phil Spencer detta la linea

Xbox Game Studios e le esclusive Bethesda e Activision: Phil Spencer detta la linea
di

Ai microfoni di CNBC in cui Phil Spencer ha ribadito che non ci saranno rincari per Xbox Series X/S, il massimo esponente della divisione Xbox ha illustrato la strategia di Microsoft in merito alle esclusive degli Xbox Game Studios, da Bethesda passando per le future IP di Activision Blizzard.

In un passaggio dell'intervista, il boss del Team Xbox ha sostenuto che "i videogiochi in esclusiva sono sempre stati la spina dorsale del nostro settore, una componente fondamentale dell'industria da tanto tempo. Ma da qualche anno stiamo abbracciando un nuovo modello di sviluppo che prevede la pubblicazione dei nostri videogiochi sia su console Xbox che su PC".

Phil Spencer spiega inoltre che "stiamo offrendo quasi a tutti la possibilità di accedere ai nostri videogiochi semplicemente tramite un browser web, connettendosi all'apposito portale Xbox per il Cloud gaming. Per quanto riguarda le esclusive, manterremo la strategia attuale e continueremo a proporle sulle nostre piattaforme per attrarre i giocatori, ma vogliamo ampliare il nostro bacino e rendere disponibili i nostri giochi a un numero sempre maggiore di appassionati. Per farlo, stiamo seguendo un percorso di evoluzione aziendale costante che passa per l'innovazione delle tecnologiee dei modelli di business".

Nel dettare la linea del team Xbox, Spencer sottolinea perciò la volontà della casa di Redmond di sfruttare il cloud gaming e servizi in abbonamento come Xbox Game Pass per rendere sempre più accessibili i videogiochi degli Xbox Game Studios a chi non possiede console verdecrociate, come PC e sistemi mobile.

Nei giorni scorsi, anche Satya Nadella ha tenuto un'intervista: il CEO Microsoft ha chiesto alle autorità antitrust di lasciargli acquisire Activision per competere con Sony, il principale attore dell'industria dell'intrattenimento digitale.

Quanto è interessante?
7