Xbox Live Gold non serve più per i free-to-play: funzione in test, presto estesa a tutti

Xbox Live Gold non serve più per i free-to-play: funzione in test, presto estesa a tutti
di

I buoni propositi di Microsoft, che all'inizio dell'anno aveva promesso la rimozione dell'obbligo di un abbonamento a Xbox Live Gold per giocare a titoli free-to-play come Fortnite e Call of Duty Warzone, si stanno finalmente concretizzando.

Pochi minuti fa Brad Rossetti, Xbox Operations Services Program Manager della divisione gaming di casa Microsoft, ha annunciato attraverso i suoi canali social che a partire da oggi a tutti gli insider dei segmenti Alpha Skip Ahead e Alpha è stato rimosso l'obbligo di una sottoscrizione Xbox Live Gold per giocare ai free-to-play, per accedere alle Party Chat e per usare la funzionalità Ricerca per Gruppo. Questo cambiamento è al momento limitato al solo segmento insider puramente per fini di test: Rossetti ha promesso che l'obbligo verrà rimosso anche a tutti gli altri giocatori dopo che il team si sarà assicurato che tutto funzioni per il verso giusto.

Si tratta, senza mezzi termini, di una novità epocale per l'ecosistema console di Xbox, che in questo modo potrà finalmente allinearsi alla concorrenza. Sul PlayStation Network, ad esempio, l'abbonamento a PlayStation Plus non è mai stato obbligatorio per giocare ai free-to-play. Il cambiamento, tra l'altro, arriva a pochi giorni dalla conferma della trasformazione di Xbox Live in Xbox network.

Quanto è interessante?
6