Xbox: Microsoft lavora per far funzionare i giochi anche con batteria CMOS scarica

Xbox: Microsoft lavora per far funzionare i giochi anche con batteria CMOS scarica
di

La morte del CMOS, la batteria che regola l'orologio interno delle console, è un problema che sta venendo preso con sempre più considerazione da parte dei colossi dell'industria, per evitare che in futuro i giochi sia fisici che digitali possano divenire inutilizzabili sulle piattaforme attualmente in commercio.

Con il nuovo firmware, i giochi PS4 su disco funzionano anche con batteria scarica, mentre si è scoperto che PS5 può leggere giochi anche con batteria CMOS scarica, con la sola eccezione dei titoli riscattati tramite il PlayStation Plus. Sembra che anche Microsoft stia pensando a idee per evitare che in futuro possa divenire impossibile giocare sulle console Xbox in seguito all'esaurimento del CMOS. Nel caso di Xbox Series X/S e Xbox One, il problema principale in tal senso è legato al fatto che, in caso di batteria consumata, le console richiedano l'autenticazione ai server online di Microsoft per continuare a funzionare: ciò significa che, se mai in futuro tali server dovessero venire disattivati sulle piattaforme odierne, i sistemi Xbox smetterebbero di funzionare.

Parlando ai microfoni di Axios, il capo della divisione Xbox Phil Spencer ha toccato l'argomento confermando non solo che il team hardware è già al corrente del fatto, ma anche che si sta già lavorando per trovare soluzioni al più presto, in modo da assicurare che tutti gli utenti possano avere un regolare accesso ai loro giochi anche a distanza di molti anni. Non è chiaro al momento come Xbox intenda affrontare il problema, ma una soluzione potrebbe arrivare molto presto.

Quanto è interessante?
7