Xbox One: Google Assistant e miglioramenti alle Gamertag con l'update di novembre

Xbox One: Google Assistant e miglioramenti alle Gamertag con l'update di novembre
di

Dopo aver deliziato i suoi giocatori con i numerosi annunci della puntata speciale di Inside Xbox all'X019, Microsoft ha avviato il rollout dell'aggiornamento di novembre per Xbox One, che introduce un bel po' di novità. Esaminiamole assieme.

Dopo i test condotti nei mesi scorsi nel circuito Insider Beta, debutta ufficialmente il supporto a Google Assistant. Grazie al nuovo arrivato, che va ad affiancarsi alle già disponibili Alexa e Cortana, potete impartire dei comandi a Xbox One utilizzando i dispositivi della famiglia Google Assistant o le app dedicate per smartphone iOS e Android. Mediante il comando "Hey Google", ad esempio, potete accendere/spegnere la console, lanciare specifici giochi, regolare il volume, scattare screenshot e molto altro.

La scorsa estate Microsoft ha avviato un piano volto all'espansione e al miglioramento del sistema delle Gamertag, aggiungendo 13 nuovi alfabeti, nuove opzioni di modifica/creazione e una nuova modalità di visualizzazione. Adesso, queste funzioni sono disponibili anche su Xbox One nei profili, nelle liste amici, nei messaggi, nei Club e nella sezione Ricerca per Gruppi. Cosa significa? Che adesso tutti i giocatori console possono vedere le Gamertag aggiornate precedentemente su altri dispositivi, e sopratutto possono creare o aggiornare la propria sfruttando le nuove opzioni (la prima modifica è gratuita, quelle successive costano 9,99 euro l'una). Ora è possibile scegliere qualsiasi combinazione di lettere e numeri, attingendo anche ai nuovi alfabeti, e pure utilizzare duplicati mediante l'aggiunta di un suffisso numerico distintivo alla fine, come già accade su Steam, Battle.net e Discord.

Un'altra grande aggiunta è rappresentata dai nuovi Filtri per i testi: Friendly, Medium, Mature e Unfiltered. Il primo, particolarmente adatto ai bambini, censura tutti i messaggi potenzialmente offensivi, mentre l'ultimo, corrispondente al sistema come lo abbiamo sempre conosciuto, non filtra alcunché. Le novità non terminino qui: segnaliamo anche miglioramenti alla visualizzazione degli stream su Mixer, il supporto all'italiano per la funzione di dettatura Voice-to-text e una semplificazione del menu delle impostazioni. Maggiori dettagli sono reperibili su Xbox Wire.

Quanto è interessante?
5
Xbox One: Google Assistant e miglioramenti alle Gamertag con l'update di novembre
Scheda Xbox OneScheda Xbox OneScheda Xbox OneScheda Xbox OneScheda Xbox OneScheda Xbox OneScheda Xbox One