di

Digital Foundry ha pubblicato un video di approfondimento incentrato su Xbox Series S, svelando di aver visto la console per la prima volta lo scorso mese di marzo, quando Richard Leadbetter si è recato in visita negli uffici di Microsoft per scoprire Xbox Series X.

I tecnici di DF hanno scoperto quindi dell'esistenza di Xbox Series S molti mesi fa e in questo lungo lasso di tempo hanno avuto modo di riflettere attentamente sulle potenzialità della console e sul posizionamento commerciale della stessa. Ad un prezzo contenuto (Xbox Series S costa 299 euro) Microsoft è in grado di offrire una console di alto livello con la stessa CPU di Xbox Series X (seppur meno veloce su Series S), il supporto per il Ray Tracing, unità SSD (da 512 GB, contro l'unità da 1TB di Series X) e la piena compatibilità con tutti gli accessori e "migliaia di giochi Xbox One, Xbox 360 e Xbox Originals".

I contro? Richard Leadbetter è molto chiaro a riguardo è cita i soli 8 GB di memoria, oltre ad uno spazio di archiviazione piuttosto limitato. Xbox Series S permetterà di far girare i giochi ad una risoluzione massima di 1440p (2K) fino a 120fps, tuttavia alcuni sviluppatori si sono detti preoccupati per possibili problemi di ottimizzazione legati alle difficoltà nel gestire quattro diverse piattaforme come Xbox One/One S, Xbox One X, Xbox Series X e Series S. Leadbetter non esclude che questo possa diventare effettivamente una problematica di rilievo in futuro e infine ribadisce il mancato supporto alle migliorie dei giochi "Enhanced for Xbox One X" con questi ultimi in grado di girare in 4K su Xbox One X, risoluzione non supportata dalla nuova console economica di Microsoft.

In ogni caso il giudizio di Digital Foundry sembra essere generalmente positivo, anche in virtù del prezzo contenuto che permetterà ai giocatori di entrare nella next-gen di Microsoft a costi accessibili.

Quanto è interessante?
7