di

Puntuale come sempre, Digital Foundry ha pubblicato un'approfondita analisi tecnica di Xbox Series X concentrandosi questa volta sui consumi, sull'efficienza e sulle temperature della nuova arrivata in casa Redmond.

I tecnici britannici hanno infatti messo alla prova la console next-gen di Microsoft, rilevando temperature, consumi energetici e analizzando le capacità e i margini di miglioramento della macchina. Come era già emerso nelle nostre prove (che potete trovare a questo link), Richard Leadbetter ha confermato l'estrema silenziosità di Xbox Series X: stando alle sue parole infatti la misurazione della rumorosità risulta persino inutile dato che il leggero suono emesso dalla console si confonde facilmente con i rumori ambientali di fondo.

Anche per quanto riguarda i consumi Xbox Series X dimostra di aver subito un processo di ottimizzazione degno di nota, con valori simili se non più bassi di quanto visto su Xbox One X. La console next-gen riesce a mantenersi costantemente sotto i 170 watt, con la sola eccezione per Gears 5 che supera i 200. Come fa notare DF quindi, gli sviluppatori avranno un buon margine di potenza ancora disponibile per sfruttare appieno le capacità della console con i giochi di prossima generazione.

Infine le temperature che, al contrario di quanto circolato inizialmente in rete, sembrano mantenersi su numeri più che accettabili (qui trovate i nostri test), con la parte superiore che raggiunge i 60 gradi mentre sul fondo si registrano addirittura 22 gradi. Insomma il lavoro svolto dagli ingegneri di Redmond sembra aver dato buoni frutti. Non resta che attendere le prime prove con i titoli capaci di spremere il nuovo hardware.

Quanto è interessante?
16