di

Nel corso di un'intervista concessa alla redazione di MCV.uk, il responsabile degli Xbox Game Studios, Matt Booty, ha svelato la strategia seguita da Microsoft per i primi anni del ciclo di vita di Xbox Series X, specie per quanto concerne le esclusive first party.

Discutendo dei videogiochi in arrivo sulla console nextgen della casa di Redmond, e del supporto che sarà garantito nei prossimi anni alla vasta community di utenti di Xbox One, Booty ha spiegato che "man mano che pubblicheremo i nostri contenuti nel corso dei prossimi uno-due anni, tutti i nostri giochi continueranno a girare sull'intera famiglia di dispositivi Xbox, un po' come accade oggi su PC. Vogliamo assicurarci che se qualcuno investe su di una console Xbox lo faccia con la consapevolezza di aver fatto un buon investimento".

Oltre a questo importantissimo chiarimento, Matt Booty si focalizza sui giochi di lancio di Xbox Series X aggiungendo che "il nostro approccio è quello di scegliere una o due IP di lancio di Xbox Series X su cui concentrarci e assicurarci che sfruttino tutte le funzionalità della console. Per quello che ci riguarda in quanto Xbox Game Studios, una di queste IP sarà certamente Halo Infinite, che è per noi una grande opportunità".

Dalle parole di Booty viene perciò rafforzata la volontà di Microsoft di unificare l'intero ecosistema di piattaforme Xbox, una strategia che riguarderà certamente i servizi come Xbox Game Pass o Project xCloud e, presumibilmente, anche videogiochi come Senua's Saga Hellblade 2, il kolossal di Ninja Theory previsto per il momento solo su PC e in esclusiva console su Xbox Series X.

FONTE: MCV.uk
Quanto è interessante?
14