di

Volto ufficiale dell'universo Xbox, Phil Spencer ha di recente concesso una lunga intervista alla redazione statunitense di IGN, nel corso della quale ha offerto molte interessanti considerazioni.

Nella discussione, non poteva mancare un accenna alla recente acquisizione di Housemarque da parte di Sony. Il dirigente verdecrociato si è nuovamente complimentato con i PlayStation Studios, commentando l'emergere nella community di molte voci contrarie alle numerose acquisizioni annunciate nell'ultimo anno dalle due compagnie videoludiche, e non solo.

Su questo fronte, Phil Spencer è stato molto chiaro, evidenziando come non esistano di fatto "acquisizioni buone o cattive", si tratta semplicemente di una realtà di mercato e di una naturale e possibile evoluzione del percorso di un'azienda, non solo nel mondo dei videogiochi. La priorità, ha concluso Spencer, è trovare il modo di valorizzare i nuovi team e accogliere tra le proprie fila i "giusti" studi: un'attività che Microsoft continuerà a portare avanti anche in futuro. Parlando di Xbox Game Studios, Spencer ha ad esempio confermato la volontà di ampliare il range geografico rappresentato dagli studi First Party, così come le tipologie di generi e produzioni, così da potersi rivolgere al più ampio pubblico possibile.

Infine, Phil Spencer ha evidenziato come, grazie al continuo ingresso di nuovi giochi nel catalogo Xbox Game Pass, la potenza di Xbox Series X, la versatilità offerta da Xbox Series S, l'ampio numero di team interni e e lo sviluppo di xCloud, Xbox sia oggi nella sua miglior posizione di sempre.

Quanto è interessante?
14