Xbox Series X e i giochi a 60fps: arriva il chiarimento di Aaron Greenberg

Xbox Series X e i giochi a 60fps: arriva il chiarimento di Aaron Greenberg
di

Attraverso i suoi profili social, il responsabile della divisione marketing di Microsoft, Aaron Greenberg, offre un importante chiarimento sulla questione del supporto ai 60fps per i videogiochi destinati ad approdare da fine 2020 su Xbox Series X.

In uno scambio di battute avvenuto sui social con il giornalista di The Verge Tom Warren, il dirigente della casa di Redmond si è ricollegato alle sue ultime dichiarazioni sui 60fps come standard nei giochi Xbox Series X per rettificare il messaggio e spiegare che "gli sviluppatori possono operare con estrema flessibilità e hanno sempre l'opportunità di scegliere come sfruttare quelle potenzialità hardware, di conseguenza i 60fps non sono obbligatori".

Di recente, lo stesso Greenberg si è scusato con la community per l'Inside Xbox e l'erronea comunicazione di Microsoft che ha accompagnato l'evento digitale del 7 maggio sui giochi Xbox Series X di terze parti, specie in riferimento al ruolo marginale che hanno avuto le scene di gameplay rispetto ai trailer promozionali "preconfezionati".

Le critiche alla strategia comunicativa di Microsoft per l'Inside Xbox di maggio hanno altresì spinto l'ex dirigente dell'azienda statunitense, Albert Penello, a riflettere sul significato della parola gameplay per la promozione di eventi mediatici come quello che ha coinvolto nei giorni scorsi la community di giocatori Xbox e che, come già previsto da Microsoft, proseguirà per tutta l'estate con show mensili su Xbox Series X.

Quanto è interessante?
10