Xbox Series X: i giochi retrocompatibili avranno texture migliori grazie all'IA Neurale?

Xbox Series X: i giochi retrocompatibili avranno texture migliori grazie all'IA Neurale?
di

I vertici di PlayFab, un'azienda acquisita da Microsoft e specializzata in cloud gaming, conferma di star conducendo degli esperimenti con l'IA Neurale e le texture di vecchi giochi.

Gli esperimenti portati avanti dalla nuova sussidiaria degli Xbox Game Studios dovrebbero essere in funzione della retrocompatibilità totale di Xbox Series X, e quindi dell'ipotetica capacità di Xbox Series X di migliorare la grafica dei giochi delle precedenti generazioni senza limitarsi a un "semplice" upscaling.

Nel corso di una lunga intervista con GamesBeat, il fondatore e direttore generale di PlayFab, James Gwertzman, ha spiegato che la sua compagnia sta utilizzando i modelli di Machine Learning per aumentare in tempo reale la definizione delle texture dei vecchi giochi attraverso dei software che utilizzano una IA Neurale come ERSGAN.

Stando a quanto riferito da Gwertzman, però, questo genere di tecnologia richiede un enorme budget e delle risorse altrettanto ingenti sia per la ricerca che per lo sviluppo, anche se una volta raggiunto lo scopo prefissato, a detta del boss di PlayFab l'IA Neurale sembra produrre "effetti davvero magici. Potremmo fornire delle tecnologie come questa a tutti i nostri partner per livellare nuovamente il campo di gioco".

Pur senza possedere le risorse di Microsoft, d'altronde, sono già in tanti a provare questa strada, soprattutto tra i team di programmatori indipendenti che desiderano attualizzare i loro videogiochi preferiti con texture ad alta definizione realizzate tramite una IA Neurale: è questo il caso dei lavori fan mande su Final Fantasy 7, Half Life 2 o del progetto dell'utente che ha deciso di ricreare in HD le texture di 150 giochi Nintendo 64.

FONTE: WCCFtech
Quanto è interessante?
10