di

Il noto - e tendenzialmente bene informato - insider Nick "Shpeshal Nick" Baker torna alla carica dai microfoni del podcast XboxEra, dai quali offre un interessante retroscena sul comparto produttivo degli hardware da gaming.

Sull'onda dell'annuncio di un grande restock di Xbox Series X negli USA, il giornalista videoludico ha infatti deciso di condividere un'informazione ricevuta da una sua fonte ormai quasi un anno addietro. Stando al rumor, nell'aprile del 2021 Microsoft avrebbe siglato un importante accordo con i principali produttori di chip attivi sul mercato internazionale. La chiusura di quest'ultimo avrebbe consentito al colosso di Redmond di acquisire un diritto di priorità sull'acquisto dei chip necessari alla produzione di Xbox Series X.

Stando alla ricostruzione offerta da Nick Baker, questo accordo sarebbe la ragione principale che ha consentito a Microsoft di portare sul mercato un elevato quantitativo di console nel corso dell'autunno/inverno 2021. La fornitura eccezionale di chip avrebbe inoltre aperto i cancelli per la realizzazione di una Xbox Series X a tema Halo, volta a celebrare il debutto di Halo: Infinite. Gli effetti della partneship dovrebbero persistere anche nel prossimo futuro, con sempre più Xbox Series X disponibili anche nel periodo della primavera/estate 2022.

Al momento, non sono giunti commenti ufficiali in merito da parte della compagnia di Redmond, che non ha né confermato né smentito tale indiscrezione.

Quanto è interessante?
10