di

Completamente a sorpresa, Microsoft alza il sipario su tutto ciò che si nasconde al di sotto delle scocca della propria nuova console, svelando tutte le caratteristiche tecniche di Xbox Series X.

Tra gli elementi cardine della nuova esperienza di gioco, la Casa di Redmond colloca la velocità, con l'obbiettivo di offrire all'utenza "più tempo per giocare e meno tempo in cui attendere". A giocare un ruolo importante in questo processo è stata la scelta di equipaggiare la console di SSD: una decisione a cui Microsoft punta a dare rilievo, con conseguenze che vadano oltre la riduzione dei tempi di caricamento all'interno dei videogiochi in azione su Xbox Series X.

È stata così presentata la nuova Xbox Velocity Architecture, un sistema che integra hardware e software con l'obiettivo di offrire un'architettura complessivamente ottimizzata per il caricamento di asset in-game. Grazie a questo sistema, gli sviluppatori potranno avere accesso in maniera istantanea a 100 GB di asset in-game. "La CPU è il cervello della nostra nuova console e la GPU è il cuore, ma Xbox Velocità Architecture è l'anima. - si afferma - [...] È una delle parti più innovative della nostra nuova console. È legata alla possibilità di rivoluzionare il modo in cui i giochi possono creare mondi molto più grandi e avvincenti". Microsoft si aspetta che il tutto abbia un impatto particolarmente importante sui giochi open world.

Un altro pilastro dell'azione Xbox è stato la riduzione della latenza. Su questo fronte, sono state implementate nuove tecnologie: Variable Latency Input, Variable Reresh Rate e Auto Low Latency Mode. Il tutto andrà ad incidere sulla trasmissione del segnale dalla mano del giocatore al controller, passando per la console e arrivando infine a ciò che accade a schermo. Un utile riassunto della tecnologia è offerto dall'immagine che trovate in calce a questa news.

A tutto ciò si aggiungono la già presentata tecnologia Quick Resume di Xbox Series X e le potenzialità offerte dall'SSD. Quest'ultimo ridurrà i tempi di caricamento e renderà possibile sfruttare la prima per rievocare con un solo tasto sessioni di gioco da plurimi titoli. Questo sarà possibile anche dopo aver spento la console.

FONTE: Microsoft
Quanto è interessante?
11