Xbox Series X: Hacker ruba codice sorgente della GPU e chiede 100 milioni di dollari

Xbox Series X: Hacker ruba codice sorgente della GPU e chiede 100 milioni di dollari
di

La vicenda legata al furto del codice sorgente della GPU di Xbox Series X si tinge di giallo. L'hacker che si è appropriato del codice ha infatti deciso di lanciare una sordida asta tra chi vorrà ottenere questi dati rubati ai progettisti di AMD, con una somma minima per il riscatto fissata a 100 milioni di dollari.

Ancor prima di venire a sapere della triste questione della richiesta di riscatto da parte dell'hacker, i vertici del colosso tecnologico di Sunnyvale hanno già fatto sapere che "le proprietà intellettuali rubate non rappresentano il nucleo della competitività o della sicurezza dei nostri prodotti grafici". La dichiarazione dell'azienda californiana conferma perciò la volontà dei propri dirigenti non sottostare ad alcun tipo di ricatto da parte del ladro del codice sorgente della propria GPU nextgen.

Dalle pagine di Torrent Freak, l'hacker ha dichiarato che l'offerta è aperta a chiunque desideri appropriarsi del codice da lui rubato e che, qualora non dovesse presentarsi alcun acquirente, divulgherà online e pubblicamente l'intero codice sorgente trafugato nel dicembre dello scorso anno.

A tal proposito, i rappresentanti di AMD hanno riferito che dell'intera vicenda se ne stanno già occupando le autorità giudiziarie e inquirenti in collaborazione con le forze dell'ordine californiane e federali. Nella speranza che le autorità statunitense vengano al più presto a capo del problema, vi lasciamo alla nostra analisi dell'hardware nextgen di Xbox Series X.

Quanto è interessante?
15