Xbox Series X non avrà giochi peggiori 'per colpa' di Xbox One, promette Spencer

Xbox Series X non avrà giochi peggiori 'per colpa' di Xbox One, promette Spencer
di

Nel corso dell'ultima intervista concessa da Phil Spencer alla redazione di GamesIndustry.biz, il boss della divisione Xbox di Microsoft ha riferito che la natura crossgen dei giochi first party di Xbox Series X non ne limiterà le prestazioni o la qualità in funzione del supporto a Xbox One.

Discutendo dell'argomento con i giornalisti di GI.biz, il massimo responsabile della divisione videoludica della casa di Redmond ha osservato il tutto dal punto di vista dei PC: "Guardiamo per un attimo all'ecosistema Windows. È quasi certo se uno sviluppatore stia realizzando la versione Windows del proprio gioco multipiattaforma, quest'ultima sarà la versione più potente e con la massima vedeltà perchè è sempre stato così in ambiente PC. Puoi vedere una cosa simile persino con i nostri giochi nati su console Xbox e trasposti su PC, ma succede anche ai nostri competitor, lanciare un gioco su PC significa pubblicare la versione più ricca del medesimo titolo. Tuttavia l'ecosistema PC è il più diversificato quando si tratta di hardware, basta pensare alla vasta scelta di CPU e GPU".

Nell'approfondire ulteriormente la questione, Phil Spencer specifica che "sì, ogni sviluppatore può dirti quale hardware vuole supportare, ma la grande diversità di componenti hardware da supportare su PC non ha di certo frenato le software house nello sviluppo di giochi PC con la più alta fedeltà grafica. Quindi questa idea che gli sviluppatori non sanno come realizzare giochi, motori grafici o ecosistemi che devono funzionare su più set di hardware... beh, ciò che avviene su PC dimostra che non è vero".

Nella medesima intervista, Spencer ha illustrato la strategia a medio-lungo termine di Microsoft anticipando l'arrivo di nuovi studi e più budget per gli sviluppatori su Xbox Series X.

Quanto è interessante?
18