di

Arriva a sorpresa da parte di Phil Spencer un nuovo post sul sito ufficiale Microsoft all'interno del quale sono state svelate le caratteristiche tecniche di Xbox Series X.

Ecco di seguito l'hardware che monta la nuova macchina da gioco del colosso di Redmond:

  • CPU: AMD Zen 2 con architettura RDNA 2
  • GPU da 12 TFLOPS, due volte più potente di una Xbox One X
  • Supporto al DirectX Raytracing grazie ad hardware dedicato
  • SSD di nuova generazione che promette caricamenti estremamente veloci
  • Presenza di HDMI 2.1 con supporto a Auto Low Latency Mode (ALLM) e Variable Refresh Rate (VRR)

Nel lungo messaggio è inoltre stata confermata la presenza di una versione proprietaria a cura del team Xbox del Variable Rate Shading (VRS), una tecnologia già presente da qualche tempo su schede Nvidia e che permette di gestire individualmente la qualità dello shading delle varie aree dello schermo, dando più o meno potenza di calcolo a seconda della complessità delle specifiche zone dell'immagine.
Facciamo l'esempio di un auto in corsa al centro dell'immagine, ai lati, quando lo scenario scorre a tutta velocità ed i pixel sono soggetti ad un pesante motion blur, ha senso che la GPU dedichi meno tempo di calcolo per lo shading, in quanto la differenza non è percepibile. Il VSR può essere implementato anche per semplificare il foveated rendering, una tecnica usata per le scene 3D in realtà virtuale e che dedica meno tempo di calcoli alla resa di quelle porzioni dell'immagine che sono nel campo periferico della vista dell'occhio umano. In questo speciale sul Variable Rate Shading potete trovare più informazioni a riguardo.

È stato poi ufficializzato il supporto ai 120 fotogrammi al secondo, sebbene sia logico pensare che tale refresh rate verrà utilizzato principalmente a risoluzioni quali il 1080p e per titoli meno pesanti dal punto di vista tecnico.

Molto interessante anche la funzionalità che prende il nome di Quick Resume, grazie alla quale gli utenti potranno mettere in stand-by diversi giochi per poi riprenderli esattamente nel momento dal quale avevano interrotto.

Quanto è interessante?
34