XBOX Series

Xbox Series X/S e retrocompatibilità: ogni gioco ha richiesto fino a 24 ore di test

Xbox Series X/S e retrocompatibilità: ogni gioco ha richiesto fino a 24 ore di test
di

Jason Ronald di Microsoft è stato intervistato da Inverse, in questa occasione ha dichiarato non solo la volontà di preservare il valore dei vecchi giochi con la retrocompatibilità ma ha anche parlato della grossa mole di lavoro necessaria per assicurarsi che tutti i titoli funzionino a dovere su Xbox Series X e Series S.

Ronald ribadisce che lui ed il suo team hanno effettuato oltre 500.000 ore di test sui giochi Xbox One, Xbox 360 e Xbox Original, un lavoro mastodontico reso possibile grazie anche al supporto di oltre 500 tester. Microsoft ha iniziato a progettare Xbox Series X/S nel 2016 e subito si è pensato ad un modo per rendere accessibile l'intera libreria Xbox sulle nuove console (con la sola eccezione dei giochi Kinect), quattro anni fa è iniziato dunque il processo che ha portato Jason a testare ogni singolo gioco Xbox.

Tutti i giochi hanno richiesto tra le 16 e le 24 ore di test ciascuno, per ogni gioco è stato stilato un elenco dei problemi e delle criticità in retrocompatibilità e si è cercato poi di risolvere queste problematiche in alcuni casi grazie anche al supporto degli sviluppatori.

L'intervista si sposta poi su Xbox Game Pass e si sofferma sull'aggiunta di nuovi giochi Xbox Original e Xbox 360 al catalogo. Ronald afferma che Microsoft guarda sempre con interesse a questa possibilità ma purtroppo ci sono alcuni scogli non sempre semplici da superare, principalmente legati alla burocrazia, in molti casi sviluppatori e publisher non esistono più e rintracciare i proprietari dell'IP per ottenere le licenze non è così semplice.

FONTE: Inverse
Quanto è interessante?
7