Xbox Series X: la Velocity Architecture è in sviluppo da ben 13 anni

Xbox Series X: la Velocity Architecture è in sviluppo da ben 13 anni
di

Durante l'evento Hot Chips 2020, i progettisti di Microsoft hanno svelato nuovi dettagli sull'architettura di Xbox Series X e offerto degli spunti di riflessione sulla Velocity Architecture, il sistema adottato dalla casa di Redmond per migliorare le prestazioni e l'efficienza della propria console nextgen.

Nel corso dell'ultimoevento per addetti al settore, i rappresentanti di Microsoft intervenuti per illustrare il lavoro svolto nella progettazione di Series X hanno mostrato diversi schemi esplicativi e diagrammi tecnici che, pur essendo poco "digeribili" dal grande pubblico, contribuiscono a fare luce su di un importante aspetto della strategia nextgen dell'azienda americana.

Stando a quanto emerso dal panel Hot Chips, la casa di Redmond avrebbe deciso sin dal 2007 di progettare una console casalinga basata su memorie flash con disco a stato solido. Per concretizzare questa idea, quindi, Microsoft avrebbe impiegato 13 anni, nel corso dei quali si è provveduto a lavorare sull'ottimizzazione della tecnologia proprietaria della memoria flash CFExpress SSD PCIe 4.0 adottata da Series X per fornire prestazioni impensabili sulle console di questa generazione grazie alla Velocity Architecture.

A determinare questo passaggio sarebbe stata anche la riduzione costante nel costo delle memorie a stato solido, diminuito del 23% negli ultimi otto anni. Se desiderate approfondire l'argomento, vi lasciamo a questo nostro articolo per portarvi alla scoperta della Velocity Architecture di Xbox Series X.

FONTE: TweakTown
Quanto è interessante?
10