Xbox Series X vs Xbox Series S: quali sono le differenze, cosa cambia tra le due console?

Xbox Series X vs Xbox Series S: quali sono le differenze, cosa cambia tra le due console?
di

Xbox Series X e Xbox Series S hanno fatto il loro debutto in contemporanea ma è bene chiarire che si tratta di due console molto diverse tra loro dal punto di vista della potenza, al contrario di PS5 e PlayStation 5 Digital Edition, che condividono le medesime caratteristiche con la sola assenza del lettore Blu-Ray nel modello più economico.

La strategia di Microsoft è molto diversa da quella di Sony; tra le due nuove Xbox infatti le differenze hardware sono sostanziali e riguardano la potenza di CPU e GPU, la quantità di RAM a disposizione, ma anche peso, estetica e dimensioni completamente diverse, e l'assenza su Series S del lettore ottico. Ovviamente c'è una differenza di prezzo, che attualmente si attesta sui 200 euro. 499 euro per Xbox Series X, e 299 euro (279.90 euro su eBay mentre scriviamo) per Xbox Series S. Questa differenza di prezzo è giustificata? andiamo ad analizzare le due console, ricapitolando le specifiche tecniche di Xbox Series X e Xbox Series S.

Xbox Series X Specifiche

  • CPU AMD Zen 2 8 Core 3.8 GHz
  • GPU AMD RDNA 2 52 CUs 1.825 GHz
  • 12.5 TFLOPS
  • Risoluzione Target 4K 60fps (fino a 120fps)
  • Supporto DirectX Ray-Tracing
  • RAM 16GB GDDR6
  • Archiviazione: SSD NVME 1TB (espandibile con schede da 1TB)
  • Lettore Blu Ray 4K UHD

Xbox Series S Caratteristiche

  • CPU AMD Zen 2 8 Core 3.6 GHz
  • GPU AMD RDNA 2 20 CUs 1.55 GHz
  • 4 TFLOPS
  • Risoluzione Target 1440p 60fps (fino a 120fps)
  • Supporto DirectX Ray-Tracing
  • Memoria RAM 10GB GDDR6
  • Archiviazione: SSD NVME 512 GB (espandibile)
La CPU di Xbox Series X è una AMD Zen 2 8 Core 3.8 GHz mentre nel caso di Series S ci troviamo di fronte ad una CPU AMD Zen 2 8 Core 3.6 GHz, la scheda video integrata nella console di fascia premium è una AMD RDNA 2 con 52 CUs a 1.825 GHz, mentre il modello entry level è equipaggiato con una RDNA 2 da 20 CUs a 1.55 GHz.

Quali sono le differenze tra Xbox Series X e Xbox Series S?

La prima differenza che salta all'occhio è la diversa potenza della scheda video, cuore pulsante di ogni console per videogiochi, con Xbox Series X che raggiunge i 12.5 TFLOPS e Xbox Series S si ferma 4 TFLOPS. Non meno rilevante, come detto, l'assenza del lettore ottico su Xbox Series S che si presenta a tutti gli effetti come una console "All Digital".

La differenza in termini di potenza, tutta a favore di Series X, le permette di puntare convintamente alla risoluzione 4K (upscalata o nativa) ed ad un frame rate più stabile nonché ad effetti grafici migliori. Xbox Series S cerca di puntare al 1440p come massima risoluzione, scendendo spesso a 1080p quando deve spingere per raggiungere i 60 fps nei titoli cross gen. Nulla cambia invece per quanto riguarda le funzionalità dell'architettura e del sistema operativo, in entrambi i casi troviamo il supporto per DirectX Ray-Tracing, Smart Delivery, Xbox Velocity Architecture, Variable Rate Shading, Audio Spaziale e supporto per il framerate fino a 120fp.

Anche il comparto audio è il medesimo, Xbox Series X e Xbox Series S supportano le tecnologie DTS 5.1, DOLBY Digital 5.1, Dolby TrueHD, Atmos e Windows Sonic. Stesso discorso per la connettività dove troviamo su tutte e due le console tre porte USB 3.1 (Gen 1), una uscita HDMI 2.1, Wireless 802.11ac Dual Band e presa Ethernet 1 Gbps.

Cambiano notevolmente peso e dimensioni: Xbox Series X misura 15,1x15,1x 30,1 cm con un peso totale di 4.4 kg mentre Xbox Series S ha dimensioni più contenute (6,5x15,1x27,5 cm) e un peso ridotto pari a 1.9 kg. Xbox Series X e Xbox Series S sono distinguibili ad una prima occhiata non solo per il design diverso e per le dimensioni ma anche per la colorazione: la console high end è interamente di colore nero mentre la console di fascia entry level viene proposta solo in colorazione bianca.

Xbox Series X e Xbox Series S hanno gli stessi giochi?

La risposta secca è: sì, hanno ed avranno gli stessi giochi. Inoltre Microsoft sta portando avanti da tempo una filosofia legata alla volontà di preservare i giochi delle vecchie generazioni e in questo senso le due console sono compatibili con tutti i giochi per Xbox One e con un'ampia selezione (al momento sono oltre 4.000 i giochi retrocompatibili) di titoli Xbox 360 e Xbox Original, oltre ovviamente a tutte le nuove uscite che riportano la dicitura Xbox Series X/S. Anche gli accessori Xbox One (tra cui controller wireless, joypad Elite, cuffie e il controller adattivo) sono perfettamente compatibili con le due console.

Ovviamente ci sono differenze legate ad effetti, risoluzione e al framerate, migliori su Xbox Series X, ma tutti i software Xbox sono pensati per offrire la miglior esperienza possibile in base alla piattaforma. Ricordatevi che Xbox Series S non ha il lettore ottico e dunque sarà possibile giocare solamente con i titoli acquistati su Xbox Store o scaricati dal Game Pass.

Xbox Series X e Xbox Series S quale scegliere?

La differenza di prezzo tra le due console è importante (attualmente 200 euro) il che rende Xbox Series S una console economicamente allettante, a patto ovviamente che decidiate di utilizzarla su uno schermo 1080p, e siate quindi consapevoli dei limiti a cui andate incontro da questo punto di vista. Lo spazio disponibile su Xbox Series S è di circa 360 GB, e l'acquisto di un hard disk esterno ufficiale è una spesa assai onerosa che andrebbe ad erodere il vantaggio in termini di risparmio.
Del resto Series S è una console davvero molto piccola, il che potrebbe renderla la scelta giusta se avete poco spazio dove posizionarla. Se avete uno schermo 4k, la scelta ovvia è però Xbox Series X: ricordatevi che sulla lunga distanza e con l'arrivo di titoli "next gen" (quindi non più compatibili con la vecchia Xbox One) non è ancora chiaro quale sarà il reale divario tecnico tra le due Xbox e se questo andrà ad acuirsi a vantaggio della sorella maggiore, decisamente ben più prestante.
Quanto è interessante?
2