Xbox svilupperà mai giochi 'in stile PlayStation'? Ne parla Phil Spencer

Xbox svilupperà mai giochi 'in stile PlayStation'? Ne parla Phil Spencer
di

Non pago delle importanti riflessioni sul possibile arrivo di Xbox Game Pass su Nintendo Switch, Phil Spencer ha colto l'opportunità offertagli dall'intervista a GamesRadar+ per rispondere alle domande di chi chiede a Microsoft e agli Xbox Game Studios di sviluppare dei giochi "in stile PlayStation" come TLOU 2.

Al massimo esponente della divisione videoludica di Microsoft è stato chiesto in maniera esplicita se la casa di Redmond, per il futuro, intende trarre ispirazione da kolossal Sony come Marvel's Spider-Man o The Last of Us Parte 2 per dare vita a esperienze interattive affini, sia nel genere di riferimento che nell'approccio simil-cinematografico per la narrazione.

Ebbene, secondo quanto riferito da Spencer "la nostra strategia non è così semplicistica da essere orientata al voler diventare come qualcun altro. A volte mi si chiede 'dov'è la versione Xbox' di questo o quel gioco. Sono in questo settore da molto tempo, ho un enorme rispetto per gli sviluppatori che lavorano su tutte le piattaforme e ne conosco tantissimi. Ma è positivo che stiamo facendo qualcosa di diverso da quello che stanno portando avanti su altre piattaforme. Non ci occupiamo solo di provare a creare la 'versione verde' di un altro gioco proposto su piattaforme di colore blu o rosso. Non è questo l'esempio di creatività che voglio vedere nell'industria dei videogiochi".

In quest'ottica rientrano le dichiarazioni condivise di recente dallo stesso Phil Spencer sull'apertura di Microsoft al supporto esteso per le mod nel futuro degli Xbox Game Studios, e quindi alla possibilità, per gli acquirenti dei prossimi giochi Microsoft e Bethesda, di poter creare liberamente le mod e distribuirle anche su console come Xbox Series X e Series S (qualcuno ha detto Starfield?).

Quanto è interessante?
19