Yoshinori Ono spiega il rifiuto di Capcom sul crossover con Mortal Kombat

Yoshinori Ono spiega il rifiuto di Capcom sul crossover con Mortal Kombat
di

Capcom ha confermato che in passato si è parlato della possibilità di realizzare un crossover tra il franchise di Street Fighter e quello di Mortal Kombat. Tuttavia la società giapponese ha rifiutato l'opportunità con una decisione collettiva del team di sviluppo.

Yoshinori Ono ha spiegato in un'intervista ai colleghi di Eurogamer il perché di questa scelta: "è vero che Capcom ha rifiutato questa proposta ma non è stata una mia scelta personale! in Capcom c'erano molte persone che pensavano che il crossover non fosse adatto ai nostri personaggi". Pressato dai giornalisti sui dettagli della vicenda, Ono ha affermato che la grande preoccupazione dell'azienda era relativa al fatto che i due franchise semplicemente non potevano essere "mixati" con efficacia. Questo perché i personaggi di Street Fighter sono focalizzati sul mondo delle arti marziali in stile anime mentre quelli di Mortal Kombat richiamano atmosfere dark, al limite dell'horror. "Non escludiamo nulla, nel corso degli anni abbiamo realizzato molti crossover...questa volta non ha funzionato..." ha poi concluso Ono.

In precedenza, Yoshinori Ono ha parlato del rapporto di Street Fighter con Nintendo e ha ribadito che lo sviluppo di Street Fighter V non è ancora concluso.

FONTE: ign
Quanto è interessante?
6