Yuji Naka: il papà di Sonic arrestato per sospetto insider trading ai danni di Square Enix

Yuji Naka: il papà di Sonic arrestato per sospetto insider trading ai danni di Square Enix
di

I principali quotidiani giapponesi riportano oggi la notizia dell'arresto di Yuji Naka in Giappone: l'autore di giochi come Sonic, Nights, Burning Rangers e Balan Wonderworld è stato arrestato dalla polizia di Tokyo con l'accusa di insider trading ai danni di Square Enix.

Secondo quanto riportato da FNN Prime Online (e tradotto da Gematsu in lingua inglese), Naka è stato arrestato per sospetto insider trading, ovvero per aver provato a speculare e guadagnare denaro da informazioni riservate interne a Square Enix. Ricapitoliamo la vicenda:

Il rapporto dello Special Investigation Department of the Tokyo District Public Prosecutors Office fa sapere che Yuji Naka nel gennaio 2020 era un dipendente di Square Enix e proprio in quel periodo venne a sapere del futuro annuncio di Dragon Quest Tact, sviluppato da Aiming e pubblicato da Square Enix. Naka avrebbe quindi acquistato 10.000 azioni dello studio Aiming per 2.8 milioni di yen prima dell'annuncio di Dragon Quest Tacts, immaginando come il valore azionario della compagnia potesse aumentare notevolmente dopo l'annuncio ufficiale.

Anche Taisuke Sasaki, altro ex dipendente di Square Enix, e Fumiaki Suzuki sono stati arrestati a Tokyo con l'accusa di sospetto insider trading, la coppia avrebbe acquistato 162.000 azioni dello studio Aiming per una spesa complessiva di 47.2 milioni di yen prima dell'annuncio di Dragon Quest Tact. Al momento nessun commento alla vicenda è giunto da parte di Square Enix, ricordiamo che nel 2021 Yuji Naka e Square Enix hanno separato le loro strade a seguito del flop commerciale di Balan Wonderworld.

Quanto è interessante?
3