Yuji Naka sospettato di insider trading: la risposta di Square Enix sulla vicenda

Yuji Naka sospettato di insider trading: la risposta di Square Enix sulla vicenda
di

Nelle scorse ore Yuji Naka è stato arrestato per sospetto insider trading ai danni di Square Enix: a riportare la vicenda è stato il portale nipponico FNN Prime Online, confermando l'arresto anche di un ex membro del colosso nipponico e di una terza persona sempre con la medesima accusa.

Nel frattempo che si indaga più a fondo sull'evoluzione dei fatti, attraverso il proprio sito ufficiale Square Enix ha commentato l'accaduto, confermando di essere al lavoro con le autorità di Tokyo per fare luce sull'intera vicenda e dicendosi fortemente dispiaciuta per come si sia evoluta la situazione. "Siamo profondamente dispiaciuti per le grandi preoccupazioni che questa vicenda ha creato a tutti gli interessati. Abbiamo gestito questo incidente in maniera rigorosa, compiendo anche azioni disciplinari verso i dipendenti sospettati", afferma Square Enix. Non sono da escludere sviluppi più concreti già nelle prossime ore, in attesa di capire l'effettiva portata della accuse mosse verso Yuji Naka e gli altri sospettati.

Il creatore di Sonic e la casa di Final Fantasy hanno avuto una storia recente piuttosto turbolenta: dopo il flop commerciale e di critica a cui è andato incontro Balan Wonderworld, Yuji Naka confermò il divorzio da Square Enix arrivando persino a meditare il ritiro dall'industria videoludica. Nel corso del tempo non sono poi mancate reciproche accuse sul fallimento del controverso platform ed il ricorso ai tribunali per porre fine alle dispute tra le due parti.

Quanto è interessante?
5