di

Il Nintendo Direct organizzato dalla Casa di Kyoto per l'edizione 2019 dell'Electronic Entertainment Expo si è chiuso con un annuncio a dir poco dirompente: l'avvio dei lavori sul sequel di Breath of the Wild.

La notizia è stata ufficializzata grazie alla trasmissione di un primo teaser trailer di Zelda Breath of the Wild 2, gioco del quale attualmente non è ancora stato confermato il titolo ufficiale. La notizia ha generato un comprensibile entusiasmo all'interno della community videoludica, che, in assenza di ulteriore materiale, ha concentrato tutta la propria attenzione sull'analisi del breve filmato.

Da questa attività sono effettivamente emersi più dettagli di quanto potesse sembrare ad una primo, rapido sguardo. Parte della community ha infatti rinvenuto al suo interno un possibile messaggio audio nascosto, mentre altri appassionati si sono focalizzate sugli eterei simboli di color verde luminescente che vediamo aleggiare nell'inquietante area mostrata nel trailer. Come riportato da Nintendo Prime, sembra che unendo le forze sulla piattaforma 4chan, gli utenti siano riusciti a ricondurre questi ultimi al linguaggio Gerudo, uno dei tanti idiomi che fanno parte dell'universo narrativo di Hyrule. Ma non solo, questi ultimi sarebbero anche riusciti a decifrarlo, svelandone una possibile traduzione, corrispondente a "Seal Ganon" - "Sigilla/Sigillate Ganon". Un spunto di riflessione sicuramente interessante, che potete approfondire tramite la visione del video che trovate in apertura a questa news.

Che il team Nintendo abbia voluto nascondere nel trailer più di quanto intuibile ad una prima visione? Per ora, possiamo fare affidamento solamente sulle parole di Eiji Aonuma, che ha anticipato che The Legend of Zelda Breath of the Wild 2 potrebbe trasportarci in un mondo più oscuro di quello di Majora's Mask.

Quanto è interessante?
10