Zelda Breath of the Wild 2 rimandato al 2023, ma Link non frena: boom in UK

Zelda Breath of the Wild 2 rimandato al 2023, ma Link non frena: boom in UK
di

Come facilmente immaginabile, il rinvio di The Legend of Zelda: Breath of the Wild 2 ha scontentato gli appassionati in attesa di poter tornare a calcare le lande di Hyrule.

Tuttavia, il posticipo della produzione sembra non aver intaccato l'affetto nutrito dalla community di videogiocatori britannici per il personaggio di Link. A distanza di ormai cinque anni dal debutto di The Legend of Zelda: Breath of the Wild su Wii U e Nintendo Switch, l'open world Nintendo continua infatti a popolare le classifiche di vendita del Regno Unito.

A segnalarlo, è in particolare Christopher Dring, analista in forze presso Games Industry, che ha di recente posto l'accento su di un dettaglio interessante. Nel corso dell'ultima settimana, The Legend of Zelda: Breath of the Wild si è reso protagonista di una crescita di ben il 51% - rispetto ai sette giorni precedenti - nel numero di copie vendute sul solo mercato retail. Un dato che testimonia ancora una volta l'impatto generato dall'ultimo capitolo della leggendaria saga Nintendo, che di recente ha potuto festeggiare il suo trentacinquesimo anniversario.

Nel frattempo, un'interessante analisi dell'ultimo trailer di The Legend of Zelda: Breath of the Wild 2 ha spinto la redazione di Digital Foundry a condividere ardite ipotesi sull'esistenza di Nintendo Switch Pro.

Quanto è interessante?
4