di

Incurante dei rumor su rumor su Zelda Breath of the Darkness, la vulcanica community di modder legata a Zelda BOTW si è impegnata a trasformare il kolossal a mondo aperto di Nintendo in un titolo giocabile su PC in realtà virtuale, con risoluzione 4K e framerate a 60fps.

Utilizzando un emulatore Wii U, i modder sono riusciti a spingere al massimo la grafica dell'ultimo capitolo maggiore di The Legend of Zelda (non ce ne vogliano gli abitanti dell'isola Koholint del remake di Link's Awakening) con l'intento di esplorare le selvagge lande di Hyrule inforcando il proprio visore VR preferito.

La mod "Zelda BOTW VR Project" è attualmente in fase di sviluppo da parte da un gruppo di programmatori dilettanti: in cima alla notizia potete ammirare una "video anteprima" che testimonia la bontà del lavoro svolto fino ad ora da questi modder. Cosa ne pensate di questo progetto? Fatecelo sapere con un commento.

Per chi desidera sperimentare l'ebbrezza del viaggio in soggettiva nella regione di Hyrule su Nintendo Switch, ricordiamo infine che dal mese di aprile è possibile utilizzare il visore del kit Nintendo Labo VR per visitare il caleidoscopico universo di Zelda Breath of the Wild in VR servendosi dell'apposito strumento contenuto nell'ultimo toycon della casa di Kyoto.

Quanto è interessante?
4