di

Il creatore di contenuti Brian Tate mostra l'incredibile livello di dettaglio raggiungibile con le mod di The Legend of Zelda Ocarina of Time che attualizzano la grafica del capolavoro del '98 per Nintendo 64 con l'upscaling delle texture e l'aumento del framerate.

Nel filmato condiviso dallo youtuber si può infatti osservare il kolossal di Shigeru Miyamoto girare su un emulatore dopo l'installazione del 4K Texture Pack di Ocarina of Time e del tool che consente di sbloccare i 60fps, seppur con delle pesanti limitazioni rappresentate dalle rimodulazioni del sistema di gioco originario sulla nuova frequenza di aggiornamento dei frame.

Una di queste limitazioni riguarda, ad esempio, l'obbligo di riattivare di continuo l'opzione dei 60fps nel passaggio da una zona all'altra del regno di Hyrule e nell'ingresso ai dungeon. Quanto al pacchetto di texture, il creatore Henriko riferisce di aver utilizzato un software basato su di una IA Neurale per effettuare velocemente l'upscaling di quasi tutte le texture del gioco originario.

Per rimanere in tema di OoT, vi ricordiamo che di recente è riemersa una vecchia demo di Zelda Ocarina of Time per N64 che dimostra come, in origine, la casa di Kyoto prevedeva di modificare il gameplay per fare in modo che Link si trasformasse in Navi. Nel frattempo, cresce l'attesa per il ritorno di Zelda Ocarina of Time su Switch dopo che Nintendo, nell'agosto dello scorso anno, ha deciso di rinnovarne il marchio.

Quanto è interessante?
4